Sri Lanka

DAGLI ESORDI A OGGI - Condivisione sbarca in Sri Lanka nel 2005 aprendo una missione a Ratnapura, cittadina a 100 km dalla capitale Colombo.

La richiesta del vescovo locale era quella di aprire una Casa di Accoglienza per bambini Missione - Sri Lanka disabili, che la tradizione locale tende a nascondere ed emarginare poiché li considera una vergogna.

I missionari viceversa hanno immediatamente condiviso ogni aspetto dell’esistenza con loro, favorendone l’accettazione e l’integrazione.

Già da qualche anno si sono aggiunti bambini senza famiglia, anziani abbandonati e mamme in difficoltà.

PERSONE NON NUMERI - Condivisione raggiunge in Sri Lanka oltre 150 beneficiari, di cui 25 adottati a distanza.

I NOSTRI CENTRI - 2 Case di Accoglienza per orfani maggiorenni e persone con problemi psichiatrici

 

I NOSTRI PROGETTI 

Sostegno scolastico 

Ogni fine settimana la nostra sede organizza un doposcuola per 45 studenti in difficoltà, con tre maestre dedicate, ed aiuta i ragazzi che devono sostenere l'esame finale della scuola dell'obbligo mandandoli a ripetizione da insegnanti specializzati esterni alla missione.

Ogni anno, inoltre, fornisce ai bambini in particolare difficoltà economica un contributo per l’acquisto di tutto il necessario per la scuola: zainetto, un paio di scarpe, libri, quaderni e altro materiale scolastico. 

Altre info@ Sostegno scolastico - Sri Lanka

Doposcuola 4

Centro diurno per i disabili 

La missione accoglie 5 giorni su 7 una decina di ragazzi con disabilità fisiche e mentali, coinvolgendoli in piccole attività scolastiche e ludico-ricreative. Si forniscono loro tre pasti al giorno - colazione, pranzo e merenda.

Altre info@ Centro diurno per i disabili - Sri Lanka

PER FARE DI PIU’ E MEGLIO - Il costo complessivo per sostenere questi bisognosi ammonta a circa 70mila euro all’anno, il costo di tre automobili di fascia media o di un garage a Roma. Per consolidare i progetti e includere chi ancora non ne fa parte serve almeno un 10% in più, che è quello che ti chiediamo.

LA’ PER NOI
Di origini bengalesi, Anita ha 47 anni e da 17 fa parte della APG23. Laica consacrata dal 2006, vive nella missione di Chalna in Bangladesh fino a maggio 2017 quando si trasferisce in Sri Lanka per sostenere la nostra presenza a Ratnapura.

Giovanna, 53 anni, fa parte di APG23 dal 1991. Laica consacrata dal 1993, vive 10 anni nel campo nomadi di Rimini prima di partire nel 2001 alla volta del Kerala (India del sud). Nel 2016 arriva in Sri Lanka dove diventa la referente di una casa di accoglienza per disabili psichici.